Gonfiabili cinesi cosa bisogna sapere

logo eneri gonfiabili by airen s.r.l.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Gonfiabili cinesi cosa bisogna sapere

Spesso mi capita di ricevere richieste di aiuto da chi ha acquistato un gonfiabile in Cina o da qualche improvvisato importatore e si è reso conto di aver buttato i soldi in qualcosa che non funziona.
Se è vero come è vero che i cinesi sono i più grandi produttori al mondo di gonfiabili è anche vero che la loro produzione è poverissima di tecnologia e finisce per proporre prodotti di qualità scadente.
Se questo dogma è spesso un preconcetto in altri settori dove magari i cinesi sono ormai in grado di esprimere buoni prodotti con ottime capacità progettuali e costruttive, non è sicuramente cosi nel settore delle coperture gonfiabili dove nessuna delle decine di fabbriche cinesi è in grado di esprimere qualche contenuto almeno accettabile, pur essendo senza dubbio dei buoni produttori di giochi.

La progettazione ed il calcolo

Questo per un motivo fondamentale, alla base della costruzione di una struttura c’è sempre una progettazione ed un calcolo, cosi come avviene per le case, anche per le tende è necessario verificare i comportamenti al vento, i carichi statici, le sezioni dei pilastri, delle travi, la pressione di esercizio ecc.Tutti elementi in cui è necessario uno studio ed una preparazione tecnologica che non è delle fabbriche cinesi poiché tutte semi-artigianali. Nella sostanza non troverete mai un ingegnere strutturista in una fabbrica di gonfiabili cinese, il massimo che impegnano è un designer capace di realizzare un disegno in 3D in cui esprimere esteticamente quello che è stato richiesto.
Nella sostanza i gonfiabili cinesi spesso hanno un aspetto estetico molto simile a quelli prodotti in USA o in UK dove ci sono ottimi produttori, ma nella sostanza la distanza è enorme, questo purtroppo sfugge ad un occhio non esperto.

Vediamo una copertura cinese

Qui nella foto una copertura cinese per la quale un signore mi ha richiesto un preventivo.
Dovendo attingere ad un finanziamento il signore ha pensato bene di proporre il nostro preventivo, per poi acquistare in Cina. La copertura incluso spedizione e dazi aveva un costo c.ca il 20% inferiore al nostro. Molti di voi staranno pensando che ottimo affare, l’ha pensato anche il signore in questione. “Che prodotto eccezionale” ha perfino le pareti verticali che la rendono estremamente comoda… Bene… anche senza essere ingegnere si possono notare alcuni elementi che fanno capire quanto poco sia conveniente questo affare.

 

Una struttura come questa è una tipica copertura cinese, destinata a schiantarsi al suolo alla prima pioggia o al primo vento, per poi finire nella spazzatura entro poche settimane, oppure essere rivenduta a qualche altro ignaro affarista.
Guardando la foto si vede chiaramente che il tetto già ha assunto una strana piega, si flette sotto il proprio peso, perdendo quasi completamente la già poca spiovenza che aveva, adesso secondo voi dove andrà a finire la pioggia? A mio modesto parere la parte centrale accumulerà sempre più acqua, agevolata dal fatto che i tubi longitudinali faranno da diga essendo della stessa sezione. Le famose comodissime pareti verticali, non sembrano cosi verticali e forse mantenerle cosi storte potrebbe farla restare qualche minuto di più in piedi in caso di vento laterale. Si nota anche nel cerchietto piccolo una piega che non dovrebbe essere lì, soprattutto considerato che la parete non è posizionata verticalmente

Le certificazioni dei gonfiabili cinesi

Bene adesso avete qualche elemento per valutare un gonfiabile cinese quando lo vedete.
Ma addentriamoci un pò di più e scoprirete che non solo le coperture cinesi non somigliano nemmeno lontanamente a quelle occidentali, ma soprattutto non sono utilizzabili in Italia poiché privi di certificati. Se poi siete cosi fortunati da ricevere dall’azienda cinese un foglio con l’omologazione CE, sappiate che o è fasullo o non è valido in Italia. C’è stato un periodo in cui proliferavano i certificati emessi da organismi notificati cinesi. Inutile dire che venivano rilasciati senza alcuna prova, per mettere un argine a questa deriva si è stabilito che gli unici organismi autorizzati a rilasciare questi certificati sono quelli tassativamente indicati nella lista fornita dalla comunità europea e che abbiano la sede principale in uno dei paesi dell’unione. Comunque se avete contattato un’azienda cinese ed avete importato un gonfiabile, sappiate che potrebbe essere bloccato in dogana poiché privo di certificazione, e potrebbe anche essere rispedito in Cina, salvo prima farvi pagare il magazzinaggio e le spese di spedizione al mittente. Se poi state pensando di fare causa all’azienda cinese, non vi dico come andrà a finire 🙂

La certificazione ministeriale non quella CE

Ci sarebbe da parlare a lungo a proposito delle certificazioni e della sicurezza dei gonfiabili cinesi, ma nella sintesi vi dico che il vostro gonfiabile ha almeno bisogno dell’omologazione ministeriale della prova di reazione al fuoco dei materiali (ovviamente ministero italiano) I cinesi non ve la rilasceranno mai, e se siete in un vicolo cieco e volete farla voi, vi dico che è piuttosto costosa, ma la cosa peggiore è che dopo aver testato i materiali scoprirete che non sono in classe 1 o 2 come dovrebbero…. Purtroppo l’amara realtà è che i produttori cinesi di gonfiabili non usano mai il pvc che serve a noi italiani, quindi potete scordarvi qualsiasi tipo di uso pubblico o aperto al pubblico. Un gonfiabile cosi, se passa la dogana potrete usarlo nel giardino di casa per starci con i familiari.

La storia aziendale del venditore di gonfiabili

Ultimo consiglio, se vi rivolgete ad un importatore accertatevi che abbia una storia aziendale, oggi ci sono tanti avventurieri che pensano di potersi improvvisare importatori di gonfiabili dalla Cina. e che mettono nei guai se stessi e gli ignari acquirenti
“Gonfiabili cinesi cosa bisogna sapere” potrebbe essere il titolo di un libro, poichè le cose da sapere sui gonfiabili sono infinite, quindi vi consiglio se avete qualche dubbio di scriverci e vi forniremo tutte le informazioni di cui avete bisogno per effettuare un acquisto consapevole
Ciao, posso esserti di aiuto?
Premi il tasto di invio messaggio per avviare la conversazione
Powered by